SINDACATO NAZIONALE GUARDIA COSTE
“UN NUOVO SINDACATO”

 

“…quando la sentenza 120/18 squarciò il cielo sovrastante, in tanti alzarono la testa per guardare, ma, solo pochi ne videro un’opportunità…”

Mai come negli ultimi anni, il mondo militare si è trovato ad affrontare una serie di quesiti di natura strutturale/genetica, che impongono a se stesso, una seria ed oculata riflessione sul proprio status. Affinché, una così complessa ed imprescindibile organizzazione, non rischi di implodere, alla stregua di quelle pantagrueliche strutture di cemento armato, che, precedentemente minate, si ritrovano in pochi istanti ridotte in cumuli di detriti, necessita innanzitutto adeguare lo strumento militare, agli odierni scenari globo- sociali, traguardando il tutto attraverso una diversa prospettiva dell’insieme che, si genera dal singolo per compiersi nel collettivo.

Il SINAG, nasce come idea appena qualche mese prima, della poi lieta novella giuridica che ha rappresentato la sentenza della corte costituzionale 120/2018.

Inizialmente, come accade in tanti contesti della vita sociale, ad accomunare un esiguo nugolo di amici, che solitamente in altri contesti di vita comune, si incontrano in piazza e ad un tavolino di un bar, era l’amarezza, il rammarico, la profonda delusione che si era poi rivelato negli anni lo strumento della rappresentanza militare.

Quest’ultimo, dapprima accolto quale panacea, si è poi palesato, viepiù nel tempo, nella sua reale veste che, considerati i limiti oggettivi insiti nello stesso, ha segnato un vero e proprio tracollo di quello che ipoteticamente poteva fornirci una parvenza dei diritti spettanti. La contingenza, che per tanti poteva sembrare un epilogo, costituì un inizio per quel gruppo di amici

Ciò che sovente affliggeva il collega, il singolo, l’individuo, gli uomini e le donne con le stellette, era che in ogni singolo frangente in cui legato al suo status, si profilava un impedimento al proprio benessere ergo al benessere dei propri congiunti, ogni qualvolta che si era destinatari di provvedimenti palesemente vessatori e comunque lesivi della propria dignità, ci si ritrovava maledettamente da soli a reggerne il peso, con gli esigui, spesso inadeguati ma, comunque e sempre estremamente esosi cespiti che un’organizzazione gerarchicamente strutturata metteva nella disponibilità del singolo.

Uno vale uno e nessuno resta indietro, pochi e con scarne risorse, spesso divisi da immani distanze ma, uniti da un sogno e dallo scintillio che all’idea di esso si generava negli sguardi, in quei momenti, di profonda dedizione, si concepiva inconsapevolmente il SI.NA.G.

Nessuno più deve sentirsi da solo ci si era detti, e come nella più liete delle novelle quando a parlare è il cuore, sovente a vibrare non sono i timpani ma lo spirito.

E fu così, volendoci dilettare a romanzarne la genesi, che, un graffio di luce la 120/18 attraverso il nostro cielo alla stregua di un astro cadente e Noi, ci ritrovammo appena in tempo per affidargli il nostro sogno.

Un sogno che ci proponiamo di vivere ogni giorno nel nostro quotidiano, perché ogni giorno, un progetto, un idea, necessita delle sue cure, ha bisogno delle sue attenzioni, ma, soprattutto ha bisogno di tutti noi, poiché ciò che tende al bene comune non ha vincoli di paternità ma è figlio di tutti quanti nell’adottarlo ne condividono la finalità.

Proprio nel materializzarsi di quel sogno, in data 05 ottobre 2020, nasce il “SI.NA.G.” Sindacato Nazionale Guardiacoste. La neonata associazione sindacale, si ripropone di rappresentare in omnia, ogni categoria e specialità e di addivenire attraverso un confronto continuativo con le stesse, al raggiungimento degli obiettivi auspicati, i quali, avranno tutti quale filo conduttore ed obiettivo comune, il miglioramento delle condizioni lavorative dei colleghi, senza che quest’ultime vadano in alcun modo, ad inficiarne l’efficienza del servizio svolto.

In un clima sempre pacato e di confronto, si cercherà in ogni frangente un canale di dialogo con le superiori gerarchie per addivenire ove possibile a risoluzioni quanto più condivise che risultino il giusto compenso fra le esigenze della complessa struttura gerarchicamente organizzata della forza armata ed il benessere del personale.

Il SI.NA.G. ha a cuore lo sviluppo del Corpo, ed è convinto che questo non può prescindere da uno status di benessere diffuso dei suoi appartenenti, a cui non lesinerà mai il proprio supporto, che si tradurrà in concreto con specifiche collaborazioni, convenzioni e assistenze che abbracceranno i più variegati settori esistenziali ovvero, sanitarie, ludico- ricreative, culturali e di natura giuridico-legale.

Ricordando a tutti, che la nostra forza è la squadra e che ognuno di noi può e deve apportare in misura delle proprie sostanze e delle peculiari virtù il proprio significativo contributo alla famiglia SINAG si spalanca l’uscio di casa ai tanti che intenderanno riporre la loro fiducia nel nostro progetto.

Il SINAG, Sindacato Nazionale Guardiacoste, è un sindacato di Forza Armata che, pur rivolgendosi all’intero comparto, per quanto concerne la tutela dei diritti, ed il mantenimento dello status di benessere di tutti gli iscritti, rivolge nello specifico il proprio orientamento alla risoluzione di specifiche contingenze, del Corpo delle Capitanerie di porto- Guardia Costiera e delle sue varie diramazioni e specificità.

A tale scopo, il SINAG si prefigge per il raggiungimento dei propri scopi, di avvalersi fin da subito di proprie strutture regionali, che, diano nell’immediato nelle diverse e variegate realtà dei comandi periferici del corpo, il senso della vicinanza a riscontro del proprio credo “Nessuno più deve sentirsi da solo” ed un immediato riscontro all’insorgenza di qualsivoglia afflittiva problematica prevedendo altresì, sia in ambito regionale, che nazionale, l’istituzione di quote rosa, che siano ante omnia referenti per tutte le problematiche di genere.

A completamento di quanto narrato in premessa, ogni componente, peculiarità del Corpo, oltre all’impianto standard della nostra organizzazione sindacale, potrà contare su referenti settoriali, insiti, nei già istituiti gruppi specialistici relativi ai reparti volo, Subacqueo, Navale e Sale/Centrali Operative.

Per tutti quanti gli iscritti e per le loro famiglie, è stato pensato ed ideato un ampio bouquet di servizi che verranno forniti a seguito di apposite convenzioni/partenariato interessando ad ampio raggio l’intero arco esistenziale, spaziando dalla classica assistenza fiscale e tributaria, alle prestazioni sanitarie e diagnostiche, ludico- ricreative, culturali e di natura giuridico-legale.